Vedi Carrello “La Ruta del café” è stato aggiunto al tuo carrello.
Venezia 2021
Calendario 2021 - CopertinaVenezia 2021Venezia 2021Calendario 2021

Calendario Caffè River 2021

12,00 IVA inclusa

Nel calendario 2021 di Caffè River, firmato Giovanni Santi, protagonista è Venezia.

Disponibile

SKU 86 Categoria

Descrizione prodotto

Nel nuovo calendario 2021 di Caffè River, firmato Giovanni Santi, dove protagonista è Venezia.

_______________________________________________________________

E’ arrivato il calendario 2021 di Caffè River.

 

Storie in bianco e nero ambientate nella bellissima Venezia, l’indiscussa città degli innamorati. Immagini piene di dettagli da scoprire in un anno intero, firmate da Giovanni Santi.

“Ecco cos’è Venezia: una città nella quale è possibile a un forestiero incontrare a distanza di
anni una persona che si conosce appena di vista, di cui non si sa nulla, e che pur si vorrebbe
rivedere! Una città umana, insomma, nella quale la convivenza non è peso opprimente, ma
conforto reciproco. […]

Nei piccoli caffè vanno i veneziani a passare le loro ore di svago e di riposo e, circondati
dagli stranieri ammiratori della loro città, non se ne accorgono nemmeno: e quelli si sentono pure come se fossero a casa loro. Poi, a notte avanzata, nelle strette calli i gatti diventano i padroni della città: più numerosi che non le persone. E chi cammina solo, preoccupato di sbagliare strada nel sottile labirinto che si snoda all’infinito, nella penombra pittoresca che qua e là muta gli aspetti delle cose, pensa alla gran sicurezza di questa città dove il delitto raramente fa la sua tragica apparizione.

Al Lido, il Casinò brilla di luci; e Christian Dior presenta i suoi modelli estivi di Parigi a una
folla di elegantoni, uomini e donne, che hanno denaro da spendere; nelle sale da giuoco, c’è il
silenzio che precede le ore risolutive della vita. Io vedo, ammiro, e non rischio nemmeno
duecento lire.

Preferisco tornare a casa sul vaporetto, che dà le delizie della navigazione a chi è abituato a
muoversi sempre in terra; e poi dall’alto della mia abitazione, prima di prendere sonno sento voci innamorate che cantano da qualche gondola ferma nel canale, come se nella fresca notte di primavera facessero una serenata anche per me.”

Mario La Cava